Tu sei qui

Progetto Universitabile

 

UN PROGETTO “IMPORTANTE”

Non chiedeteci perché abbiamo scelto un progetto così importante: chiedetevi, piuttosto, come potete aiutare. Il nostro desiderio è di arrivare a non chiamarlo più “Progetto” ma “Università”.

Allora e solo allora, sarà davvero importante”.

Noi di Rottanuova non ci siamo mai posti limiti: “nihil difficile volenti”.
E non abbiamo mai fallito.

Noi lo sappiamo che qualcosa si può fare. E’ difficile? Be’…se fosse facile vivere nell’uguaglianza, nella pace, nella serenità e nella solidarietà tra le persone, cosa ostacolerebbe il sogno di molti? Siamo in tanti a cercare di migliorare le cose e sembra mai abbastanza per cambiarle davvero.

Ecco cos’è un’Associazione: persone - che cambiano - le cose.

Abbiamo sempre creduto nella formazione, nella sviluppo del potenziale del singolo. Abbiamo sempre creduto che ciascuno possa contribuire nel modo che preferisce, nel modo che può e soprattutto nel modo che deve. E questo “dovere” nasce dal rispetto della nostra evoluzione. E’ un “dovere” che nasce dal rispetto dell’integrazione sociale. E’ un dovere da rispettare.

Noi non crediamo solo nei “progetti buoni”, noi crediamo nelle Persone.
No, non siamo illusi: c’è “solamente” la grande necessità di risvegliare l’Uomo sopito in ciascuno. E troppi di noi hanno il grande desiderio di risvegliarsi dal torpore del caos di una vita che sembra non appartenergli più.

Il nostro “Progetto” vuole presto chiamarsi “Università”.

Vogliamo una realtà che possa catalizzare e canalizzare il potenziale di chi sceglie la crescita all’indugio, la dinamica alla sospensione.

Vogliamo che chiunque possa scegliere una strada e vogliamo rendere questa strada percorribile.

Vogliamo che gli unici ostacoli alla Conoscenza, siano l’indolenza, la negligenza e la pigrizia. Vogliamo che gli unici ostacoli siano una libera scelta:

non un sapere senza voce…
non un muro senza porta…
non un libro senza righe.

 

COSA SI PUO' FARE?

Universitabile – Non un libro senza righe” ha già iniziato il suo percorso. Ha trovato il primo passo nel parere di un importante studio legale che in passato si è occupato di realtà universitarie e che garantisce le competenze necessarie per la corretta realizzazione del progetto.

Le iniziative per i fondi necessari saranno numerose, come numerosi sono i soggetti interessati in prima persona che intendono supportare e finanziare direttamente e indirettamente un piano di lavoro ben stabilito.

Questo non preclude, ovviamente, il supporto di ciascuno dei membri della nostra Associazione e di quelle afferenti, nonché di quanti, conoscendoci meglio, intenderanno condividere momenti di aggregazione a sostegno di quella che può divenire la prima Università realmente a misura d’uomo.

Non solo dei privati ma il coinvolgimento delle Istituzioni in generale e della politica – assolutamente lontano dalle ideologie - sarà fondamentale, un coinvolgimento necessario per comprendere e far comprendere l’importanza sociale di questa iniziativa.

Questo progetto non dovrà limitarsi alla realizzazione di una struttura efficiente, adeguata, attenta alle esigenze di tutti e fruibile da ciascuno ma deve diventare un’occasione per costituire reti di solidarietà, in sinergia con i valori migliori che devono accomunare la “risorsa umana”.

E’ per questo che coinvolgeremo importanti realtà impegnate nel sociale e che hanno dimostrato sempre di essere presenti nelle circostanze determinanti. Lions Club (We serve), Rotary Club (Service above self) e molti altri saranno invitati a concretizzare le nostre aspettative: “non un libro senza righe”.

Marco Cioccolini

 

Informazioni 388/8761589 - Marco Cioccolini.

 

...non un sapere senza voce...

 

 

 

 

...non un muro senza porta...

 

 

 

 

...non un libro senza righe.

 

 

 

 

 

 



CONVEGNI

Intercomparazione internazionale misurazione concentrazione gas radon

L'Associazione Culturale "Rottanuova" ONLUS, in collaborazione con l'Università Europea di Roma, partecipa all'intercomparazione internazionale sulla misurazione della concentrazione del gas radon organizzato dall'Università della Cantabria, iniziativa che ha trovato il suo incipit a Saelices el Chico (Salamanca, Spagna) nei giorni dal 23 al 27 maggio 2011.

IL GIORNALE

10 febbraio in Campidoglio - Roma

Anche quest’anno abbiamo commemorato i martiri delle foibe, abbiamo ricordato l’esodo dei  350.000 giuliani, fiumani e dalmati, ci siamo commossi alle testimonianze di alcuni nostri “veci” che con voce commossa, hanno testimoniato la loro esperienza drammatica, familiare, d’innanzi ad un folto numero di pseudo politici-amministratori, di molti svogliati-studenti, qualche giornalista in cerca di scoop, cineoperatori con tanto di macchina da ripresa il più delle volte senza  la pellicola interna.

PROGETTI CHE SOSTENIAMO

Presentato il progetto: “Europa In Tavola”

PROGETTO EUROPA IN TAVOLA  
Rottanuova propone un progetto con una duplice finalità: formazione sul campo e creazione di nuovi posti di lavoro.
I proventi sulle vendite di questi oggetti saranno assegnati interamente allo sviluppo del progetto che Rottanuova con risolutezza persegue: la progettazione e la realizzazione di strutture che riescano ad autofinanziarsi, generando, così, nuova occupazione.
 

Europa in tavola

 

Pagine